Ripartizione Feamp: Ue a Italia 537,2 mln da nuovo Fondo 2014-2020

Dopo la recente adozione del Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP), la Commissione europea ha stabilito in questi ultimi giorni la ripartizione del fondo distinguendo per priorità e per Stato membro. 

La ripartizione del nuovo Feamp, approvato su iniziativa della commissaria alla pesca Maria Damanaki, copre nel suo complesso un totale di 5,75 miliardi di euro che saranno utilizzati in gestione condivisa dagli Stati membri. Anche se il bilancio Feamp totale, compresa la gestione condivisa e diretta, è pari a 6,4 miliardi si euro, quantificati per il periodo 2014-2020. 

Volendoci soffermare nel caso specifico italiano, la Commissione Europea conferma, a Bruxelles, che l'Italia riceverà 537,26 milioni di euro dal nuovo Fondo Ue per gli affari marittimi e la pesca 2014-2020, destinati a realizzare progetti a favore di pescatori, acquacoltori e delle comunità costiere, allo scopo di stimolare crescita e occupazione nell'economia marittima. 

Con la riforma della politica comune della pesca (PCP), l'Unione europea ha agito contro la pesca eccessiva e la pratica di gettare pesce non desiderato tornare in mare. Il FEAMP è lo strumento finanziario per contribuire a fornire tali obiettivi fornendo un sostegno finanziario ai pescatori, acquacoltori e le comunità costiere e finanziando progetti per contribuire a stimolare la crescita e l'occupazione nell'economia marittima europea. In basso, l’allegato della decisione di esecuzione della commissione su risorse globali per stato membro (Feamp 2014-2020).

Download

0 Commenti

Categorie: NotizieNumero di visite: 1203

Tags:

Per favore accedi o registrati per inviare commenti.